COMUNICATO STAMPA  del 20  dicembre 2006 :    CO.S.EC.A.  S.p.A  e  Amministrazione Comunale chiedono la collaborazione di tutti i cittadini del Comune di Gavorrano  per ottimizzare  la raccolta differenziata 

 

La Direzione Tecnica di CO. S.EC.A fornisce le seguenti informazioni dettagliate  in merito alle regole da seguire per il conferimento dei rifiuti, al fine di una corretta raccolta differenziata.

 

 PIU’  MATERIE,  MENO  RIFIUTI

 

Abbiamo riscontrato conferimenti sbagliati che abbassano la qualità del prodotto, annullando la “virtuosità” di molti nel differenziare il rifiuto ed inutile il nostro lavoro.

Questo ha comportato le sospensioni delle convenzioni con i consorzi di filiera  e quindi la sospensione dell’erogazione dei relativi contributi con perdite importanti per COSECA e per i Comuni.

Gli attori interessati (COSECA, Amministrazione Comunale, utenza) devono fare, ognuno per le proprie competenze, uno sforzo maggiore per ritornare sugli standard che ci hanno contraddistinto negli anni passati.

 

COSA VA DOVE

 

Carta: perché riciclarla

Per produrre una tonnellata di carta vergine occorrono 15 alberi, 440.000 litri di acqua, 7.600 Kw/h di energia elettrica, mentre per produrre una tonnellata di carta riciclata non occorrono alberi, solo 1.800 litri di acqua e 2.700 Kw/h di energia elettrica.

 

 

Multimateriale: perché riciclarlo

Il vetro si può riciclare fino a sette volte risparmiando più della metà di materie prime ed energia fino a 136 litri di petrolio per ogni tonnellata di vetro prodotto; con la plastica recuperata si producono fibre a fiocco e a filo (maglioni e tessili), tubi e profilati, flaconi per prodotti chimici, pavimenti, staccionate, pellets, arredi urbani; per fare una lattina nuova partendo dal materiale riciclato occorre solo il 5% dell’energia che servirebbe se si partisse dalla bauxite (materiale dal quale si ottiene l’alluminio).

 

tubetti per alimenti (pomodoro, maionese); bottiglie in plastica; sacchetti in plastica; contenitori per l’igiene della persona e della casa; vaschette in PVC (uova, verdure),  retine per verdure.

 

Organico: perché riciclarlo

La componente organica può essere trasformata in terriccio e ammendante attraverso un processo di trasformazione che si chiama compostaggio.

 

 

Ingombranti

Se devi buttare oggetti ingombranti (mobili vecchi, frigoriferi, televisori, cucine economiche, lavatrici, reti, materassi, damigiane, biciclette, grandi giocattoli), non lasciarli in strada; puoi richiedere il ritiro gratuito al COSECA telefonando al numero 0566-919946, concordando giorno e modalità.

Abbandonare l’ingombrante ai cassonetti e disperderli nell’ambiente ti rende passibile di contravvenzione.

 

Tutto ciò che non può essere raccolto separatamente va nel rifiuto indifferenziato (cassonetto avana con coperchio verde o rosso).

 

Lo sportello informazioni del CO.S.EC.A. è disponibile, al numero telefonico 0566 – 919946, dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 -13.00 e il lunedì e il giovedì anche dalle ore 14.30 – 17.00.

 

Gemma Lonzi -  Ufficio Stampa del Comune di Gavorrano