Anagrafe - Stato Civile

L`ufficio anagrafe - stato civile è aperto tutti le mattine dalle dalle 10 alle 12 tranne la mattina del giovedì ed il pomeriggio di martedì e giovedì dalle 15 alle 17.

Responsabile del Servizio: Stefania Pepi 
Operatori dell`ufficio anagrafe - stato civile:
Paolo Torlai, Nicoletta Pierallini, Tiziano Murgia

Contatti

 Tel. 0566 843227

Fax 0566 843254  

 COMPETENZE UFFICIO:

Modulistica Ufficio Anagrafe - Stato Civile

 

 
TENUTA DEL REGISTRO DELLA POPOLAZIONE
 
L`anagrafe della popolazione residente si configura come un "registro" che documenta la posizione dei cittadini residenti, dimoranti abitualmente nel territorio comunale, sia italiani che stranieri, e ne rileva i movimenti. L`Anagrafe viene regolarmente aggiornata con tutti le variazioni che si verificano all`interno del Comune a seguito di immigrazione, emigrazione, nascita, morte, cambio di residenza. Alcuni dati contenuti nell`anagrafe sono pubblici ma solo attraverso l`emissione di certificati.

PRATICHE DI RESIDENZA - Cambi di residenza in tempo reale

I CITTADINI POTRANNO CAMBIARE RESIDENZA NON SOLO ATTRAVERSO SPORTELLO COMUNALE, MA ANCHE PER RACCOMANDATA, FAX E WEB PREVISTE SANZIONI PER DICHIARAZIONI MENDACI
Fonte iltaccoditalia.info – 02/05/2012 – Accedi alla pagina web originale – Autore
Con la circolare n. 9/2012 del 27.04.2012 il Ministero dell`interno ha fornito importanti chiarimenti sulle novità in materia di iscrizioni anagrafiche e cambi di residenza introdotte dal decreto legge n. 5/2012 convertito dalle legge n. 35/2012, anche per quanto riguarda gli accertamenti delle dichiarazioni e le conseguenze degli esiti negativi.
Duplice l`obiettivo, quello di consentire l`effettuazione del cambio di residenza con modalita` telematica e di produrre immediatamente, al momento della dichiarazione, gli effetti giuridici del cambio di residenza in modo da evitare i gravi disagi e gli inconvenienti determinati dalla lunghezza degli attuali tempi di attesa. I cambi di residenza tra Comuni diversi sono circa 1.500.000 all`anno.
I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche non solo attraverso l`apposito sportello comunale, ma altresì per raccomandata, per fax e per via telematica. Quest` ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) che l`autore sia identificato dal sistema informatico con l`uso della Carta d`identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l`individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d`identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Nei casi di iscrizione con provenienza da altri comuni o dall`estero di cittadini italiani iscritti all`AIRE, l`ufficiale d`anagrafe dovrà provvedere, con la massima tempestività, ad informare dell`iscrizione effettuata il comune di provenienza o di iscrizione AIRE, inoltrando a questo, ultimo i dati forniti dall`interessato, attraverso il modello APR4, come ridefinito d`intesa con l`ISTAT. Il comune di provenienza provvederà a sua volta alla cancellazione dell` interessato, con decorrenza dalla data della presentazione della dichiarazione.
Con riguardo ai cittadini di Stati appartenenti alla Unione Europea provenienti dall`estero, l`ufficiale d`anagrafe, ha 45 giorni di tempo per effettuare gli accertamenti relativi alla dimora abituale e la verifica dei documenti attestanti la regolarità del soggiorno. Mentre, la verifica della regolarità del soggiorno dei cittadini extracomunitari, precede l`iscrizione anagrafica.
Giovanni D`Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori e fondatore dello "Sportello dei Diritti", in particolare, sottolinea che il comma 4 prevede che in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace oltre alla segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza.

Per ulteriori informazioni visita il sito del Ministero dell`Interno cliccando sul seguente link:

Anagrafe - Documenti (sito del Ministero dell`Interno)

L`indirizzo di Posta Elettronica Certificata del Comune è: comune.gavorrano@postecert.it (per maggiori informazioni sulla PEC visita questa pagina )

Il numero di fax è: 0566/843252

L` indirizzo di posta elettronica semplice del responsabile del procedimento dell`ufficio anagrafe è: p.torlai@comune.gavorrano.gr.it

Vai alla MODULISTICA relativa ai cambi di residenza in tempo reale

Torna su

CARTA DI IDENTITA`

fax simile copertina carta d`identità

Novità: 

con l`entrata in vigore della L.35/2012 i documenti di identità e di riconoscimento sono rilasciati o rinnovati con validità fino alla data corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo. 

La disposizione di cui al comma 1 si applica ai documenti rilasciati o rinnovati dopo l`entrata in vigore della predetta legge.

Le tessere di riconoscimento rilasciate dalle amministrazioni dello Stato ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 luglio 1967, n. 851, hanno durata decennale.

Vai alla MODULISTICA relativa al rilascio delle carte di identità

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

La carta d`identità è un documento tramite il quale si certifica l`identità di colui che né è intestatario. Viene rilasciata al compimento del 15° anno di età e ha validità quinquennale. Il rinnovo può essere effettuato a partire dal 180° giorno antecedente alla scadenza oppure nei casi di furto, smarrimento o deterioramento. Occorrono 3 foto formato tessera recenti e la carta d`identità scaduta o che sta per scadere, o la denuncia di furto o di smarrimento.

Per i minorenni che abbiano compiuto almeno i 15 anni occorrono: 3 foto formato tessera; certificato di nascita con foto (se rilasciato); entrambi i genitori muniti di documento valido (per la carta d`identità non valida per l`espatrio non è necessaria la presenza dei genitori. Nel caso in cui il minore non sia in possesso del certificato di nascita con foto sono necessari comunque due testimoni maggiorenni, anche i genitori o parenti, muniti di documento valido).

ATTENZIONE: Per il rilascio di carta d`identità valida per l`estero a genitori con figli minori nei seguenti casi: genitori con figli minori non uniti in matrimonio e non conviventi; genitori separati legalmente o divorziati; uno dei genitori residente all`estero. E` necessaria l`atto di assenso del coniuge (espresso in sede di separazione personale se non antecedente a 6 mesi, al momento del rilascio della carta di identità o con atto separato redatto anche in un altro Comune) o in mancanza l`autorizzazione del giudice tutelare.

Paesi in cui è consentito espatriare con la carta d`identità: 
Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Cipro, Croazia, Danimarca, Egitto (1), Estonia (2), Finlandia, Francia, Germania, Gibilterra, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda-Eire, Islanda, Lettonia (3), Liechtenstein, Lituania (2), Lussemburgo, Macedonia, Malta, Marocco (4), Principato di Monaco, Montenegro, Norvegia, Olanda, Polonia (2), Portogallo, Repubblica Ceca (2), Romania (5), Slovacchia (2), Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tunisia (4), Turchia (4), Ungheria (2) Romania, Bulgaria.

IMPORTANTE:

  1. La carta di identità non deve essere plastificata
  2. La carta d`identità non è valida per l`espatrio solo quando è espressamente indicata la dicitura "NON VALIDA PER L`ESPATRIO" nella 4° pagine del documento stesso.


Note:
(1) Per fare ingresso in Egitto è sufficiente presentare la carta d`identità ed un modulo appositamente predisposto dalle Autorità Egiziane; tale modulo sarà in distribuzione sull`aereo o all`aeroporto di arrivo, prima del controllo dei documenti, debitamente compilato. Ciascun viaggiatore dovrà avere con sé una recente fotografia formato tessera, che verrà incollata sul citato modulo a cura delle Autorità Egiziane. Si precisa che, nel caso di minori in possesso di carta d`identità (minori di 15 anni), sarà necessario che gli stessi siano registrati dal genitore che li accompagna.
(2) la carta d`identità deve essere valida per l`espatrio per tutto il periodo del soggiorno
(3) si consiglia di portare il passaporto con validità residua di tre mesi
(4) solo per viaggio turistico organizzato
(5) la carta d`identità viene accettata per soggiorno fino ad una massimo di trenta giorni

AGGIORNAMENTO SU DOCUMENTI INDIVIDUALI PER ESPATRIO MINORI  

Il Ministerro degli affari esteri ha comunicato che, a partire dal 26 giugno 2012, i minori che viaggiano devono avere il proprio documento di viaggio individuale e non possono pertanto essere iscritti sul passaporto dei genitori.

Tale data costituisce il termine ultimo per l`applicazione della disposizione di cui al regolamento (CE) n° 2252/2004 che prevede che i passaporti ed i documenti di viaggio siano rilasciati come documenti individuali.

In sede di rilascio di passaporto, al fine di assicurare ulteriori garanzie nei confronti dei minori che intendono espatriare, è necessario - anche in presenza di figli minori naturali conviventi con uno solo dei genitori o di figli illegittimi affidati ad un solo genitore - ottenere l`assenso di entrambi i genitori.

Torna su

RILASCIO CERTIFICAZIONI ANAGRAFICHE E DI STATO CIVILE

L`Ufficio anagrafe rilascia i seguenti certificati: Residenza, Cittadinanza, Stato di famiglia, Stato libero, Anagrafico di nascita, Esistenza in vita, Contestuale, Certificati per iscritti A.I.R.E.

I certificati costano € 0,26 in carta semplice, € 0,52 in bollo (più € 14,62 per la marca da bollo).

Dal 7 marzo 2011 le Amministrazioni Pubbliche e i Gestori di Pubblici Servizi NON POTRANNO PIU` CHIEDERE ai cittadini i certificati per i quali è possibile fare l`autocertificazione. L`autocertificazione può essere resa anche da persone che non sanno o non possono firmare. Quando una persona non è in grado di rendere la dichiarazione a causa di un impedimento temporaneo per ragioni di salute, questa può essere resa nel suo interesse da un parente prossimo (coniuge, figli, parenti fino al terzo grado).
La validità dei certificati è di 6 mesi, ma possono essere presentati anche dopo la scadenza se, in calce al certificato stesso, si appone la propria firma dichiarando, sotto la propria responsabilità che le informazioni in esso contenute non hanno subito variazioni dalla data del rilascio (in base all` 41 del D.P.R. 445 del 28/12/2000). 41 del D.P.R. 445 del 28/12/2000).

Vai alla MODULISTICA relativa al rilascio di certificazioni anagrafiche e di stato civile

Torna su

Passaporto

fax simile copertina passaporto

Tutte le informazioni aggiornate sono presenti sul sito Internet della Polizia di Stato.

Torna su

Autenticazione fotografia

L`autenticazione della foto avviene mediante presentazione di una foto formato tessera, esibita direttamente dall`interessato munito di un documento di identità valido. Può essere fatta in qualsiasi Comune della Repubblica

Torna su

Autenticazione firma e copie di documenti

Per presentare le domande e le dichiarazioni sostitutive dell`atto di notorietà alle Amministrazioni e ai servizi Pubblici la firma NON DEVE ESSERE PIU` AUTENTICATA.
E` sufficiente firmarle davanti al dipendente addetto a riceverle, oppure presentarle, o inviarle allegando la fotocopia del documento d`identità.
L`autenticazione della firma rimane per le dichiarazioni sostitutive dell`atto di notorietà da presentare ai privati e per le domande che richiedono la riscossione di benefici economici (pensioni, contributi, ecc.) da parte di altre persone, la firma deve essere apposta davanti al funzionario incaricato dal Sindaco.
Anche le copie possono essere autenticate dal cittadino mediante dichiarazione di conformità all`originale se indirizzate alle Pubbliche Amministrazioni, altrimenti devono essere autenticate da personale apposito.

L`autenticazione della sottoscrizione e delle copie, ove prescritta, può essere effettuata da: Notaio, Cancelliere, Segretario Comunale, Dipendente addetto a ricevere la documentazione, Dipendente delegato dal Sindaco.
Se utilizzato per uno scopo per cui la legge prescrive il bollo, deve essere prodotta, all`atto dell`autentica, una marca da bollo da € 14,62.

Torna su

Utilizzo delle autocertificazioni e delle dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà

Le Pubbliche Amministrazioni ed i gestori di pubblici servizi (Enel - Telecom - Aziende di erogazione di Servizi, energia, gas, acqua, ecc.) non possono più chiedere certificati ai cittadini, ma devono accettare l`autocertificazione o le dichiarazioni sostitutive, pena la violazione dei doveri d`ufficio.

La dichiarazione sostitutiva di certificazione (autocertificazione) è una dichiarazione con cui l`interessato attesta il contenuto di informazioni certificabili dalla Pubblica Amministrazione. L`Ufficio Pubblico richiedente ed il Privato che ne acconsente dovranno accettare la dichiarazione del cittadino resa in carta semplice, senza autentica e senza allegare fotocopia del documento d`identità, con la possibilità di verificare quanto dichiarato.

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà può riguardare qualsiasi stato, fatto o qualità personale a diretta conoscenza dell`interessato, non necessita di autentica ma deve essere allegata la fotocopia di un documento di identità di chi firma. Tali dichiarazioni possono essere presentate anche a soggetti privati che ne acconsentono, però possono scegliere le modalità con cui tali atti debbano essere sottoscritti:
- davanti a chi riceve materialmente la documentazione,
- allegando una fotocopia semplice di un documento di identità di chi sottoscrive,
- con autentica della sottoscrizione fatta davanti ad un pubblico ufficiale (notaio cancelliere, segretario comunale, dal dipendente addetto a ricevere la documentazione o da altro dipendente incaricato dal Sindaco).
I soggetti privati possono richiedere agli Enti Pubblici controlli rispetto ai dati dichiarati loro tramite autocertificazioni, accompagnando la richiesta con il consenso scritto del dichiarante.

L`autentica di firma è prevista:
- per dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà dirette a private, in questo caso dietro il pagamento dell`imposta di bollo;
- per riscossione di somme effettuate non direttamente dal beneficiario ma da terzi incaricati da questi (ad esempio le deleghe per le riscossione della pensione).

Le dichiarazioni nell`interesse di chi si trova temporaneamente impedito per motivi di salute, sono sostituite dalle dichiarazioni rese da un parente dello stesso.

E` possibile dichiarare conforme all`originale la fotocopia di un documento tenuto o rilasciato da una Pubblica Amministrazione, di una pubblicazione, di un titolo di studio e di servizio, di documenti fiscali che debbono essere conservati dai privati, senza la necessità di farli autenticare ad un pubblico ufficiale.
L`esibizione di un documento di identità, a seconda dei dati che contiene, sostituisce i certificati di nascita, residenza, cittadinanza e stato civile.

Tutte le domande e le dichiarazioni da presentare alla Pubblica Amministrazione o ai gestori di Pubblici Servizi possono essere inviate anche per fax, allegando la fotocopia di un documento di identità.

Le disposizioni di cui sopra si applicano anche ai cittadini della Comunità Europea.
Per i cittadini extracomunitari l`autocertificazione e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, sono possibili solamente se i dati sono certificabili da soggetti pubblici o privati italiani.

I certificati medici, sanitari, veterinari ed i brevetti non possono essere sostituiti dall`autocertificazione. I tribunali non sono tenuti ad accettare l`autocertificazione.
In caso di dichiarazioni false sono previste sanzioni penali e decadenza dei benifici conseguiti.

Torna su

Anagrafe Italiani Residenti all`Estero

L`A.I.R.E. è una sezione dell`anagrafe nella quale vengono iscritti i cittadini italiani che trasferiscono all`estero la propria residenza.
Possono chiedere l`iscrizione nell`Anagrafe degli Italiani Residenti all`Estero in uno dei seguenti modi:
Presso il Comune di residenza
Si consiglia la presentazione di documentazione attestante l`effettivo trasferimento all`estero (es: contratto di lavoro,contratto di affitto,permesso di soggiorno),anche se non obbligatoria, questa richiesta serve per facilitare le operazioni di iscrizione.
Si dovrà in ogni caso, presentare dichiarazione all`Ufficio Consolare della Circoscrizione di Emigrazione entro 90 giorni dalla data di emigrazione;
Presso l`Ufficio Consolare Italiano
Presentarsi direttamente all`Ufficio Consolare della Circoscrizione di Emigrazione entro 90 giorni dalla data di espatrio.
Presentarsi muniti di passaporto o carta d`identità

I cittadini italiani iscritti all`A.I.R.E. se cambiano residenza all`estero, hanno l`obbligo di comunicare al Consolato Italiano di pertinenza, la nuova dimora abituale. Il Consolato provvederà a comunicare il nuovo indirizzo al Comune di iscrizione AIRE che avrà così sempre aggiornata la posizione anagrafica dei propri cittadini residenti all`estero.

L`iscrizione nell`AIRE consente di mantenere il diritto al voto e di ottenere il rilascio dei certificati e della carta d`identità presso l`Ufficio Anagrafe del Comune. Dal 1/06/2007 la carta d`identità può essere rilasciata anchedagli Uffici Consolari Italiani della Circoscrizione di Emigrazione. 

AVVISO AI CITTADINI COMUNITARI (1) SOGGIORNANTI IN ITALIA

(1) Cittadini comunitari in possesso di una cittadinanza diversa da quella italiana

in seguito alle nuove disposizioni emanate con il d.lvo n. 30/2007 relative all’iscrizione anagrafica e riconoscimento della regolarita’ del soggiorno in italia da parte dei cittadini dell’unione europea ed i loro familiari*, si comunica quanto segue:
- per informazioni rivolgersi allo sportello per gli immigrati.
 
- la richiesta di iscrizione anagrafica dovra’ essere presentata, completa di tutta la documentazione all’ufficio anagrafe.

 Iscrizione anagrafica cittadini extracomunitari

 Iscrizione anagrafica cittadini unione europea

 Torna su 

ATTI RIGUARDANTI LO STATO CIVILE

L`Ufficio di Anagrafe - Stato Civile registra e conserva tutti gli atti formati nel Comune riguardanti la cittadinanza, la nascita, i matrimoni e la morte relativi ai cittadini residenti nel territorio nazionale o iscritti all`Aire (Anagrafe Italiani Residenti all`Estero), nonchè stranieri ivi residenti e non.

Provvede alle pubblicazioni di matrimonio civile o religioso, celebra i matrimoni civili nelle giornate stabilite dal calendario annuale, concordando l`orario con i nubendi. I matrimoni sono celebrati in sala del Consiglio Comunale o al Teatro delle Rocce (vedi modulistica), previo pagamento di una quota. 

Trascrive le adozioni e tutti gli atti provenienti dall`estero, anche su richiesta degli interessati.

Accoglie le istanze per il riconoscimento di un figlio e per la riconciliazione dei coniugi.

Innanzi all`Ufficiale di Stato civile i coniugi possono altresì concludere gli accordi di separazione, divorzio o modifica delle precedenti condizioni di separazione e divorzio, nei casi previsti dagli artt. 6 e 12 del D.L. 132/2014 (vai all`informativa).

In seguito all`entrata in vigore della legge 6 maggio 2015 n. 55, dal 26 maggio 2015 i termini di separazione per pervenire al divorzio saranno ridotti a mesi sei nel caso di separazione consensuale, ad un anno nel caso di separazione giudiziale.

Vai alla MODULISTICA per gli atti di stato civile

 Torna su

SERVIZI CIMITERIALI

L`ufficio si occupa di:

- assistenza per il disbrigo delle pratiche cimiteriali
- concessione in uso di loculi ed ossarini
- accoglimento richieste esumazioni
- autorizzazione per cremazione - dispersione o affidamento delle ceneri e rilascio di passaporto mortuario.

Concessioni Cimiteriali

A seguito di decesso di un familiare si possono scegliere varie modalità di sepoltura per le quali occorre prima ottenere una concessione cimiteriale.
La sepoltura può avvenire nei cinque  cimiteri presenti nel Comune di Gavorrano (Bagno di Gavorrano, Gavorrano, Caldana, Giuncarico, Ravi) collocando il defunto in loculi, ossari,  aree privilegiate cappelle). Le sepolture in campo comune non prevedono rilascio di concessione.

COSA FARE:
I parenti del deceduto devono inoltrare richiesta di concessione  compilando apposito modulo disponibile presso l’ufficio servizi demografici o scaricabile da questo link. La richiesta di concessione deve contenere l’indicazione della persona o della famiglia cui la sepoltura è destinata ed il vincolo di parentela se il richiedente è diverso.

MODALITA’ DI ASSEGNAZIONE:
La sepoltura privata in loculo può essere concessa solo in occasione di un decesso; quella negli ossari/cinerari solo in presenza di resti o ceneri.
La concessione per futura sepoltura può avvenire nel caso di persone di età superiore a 75 anni, residenti nel comune di Gavorrano in stato di solitudine a seguito di dichiarazione del richiedente di non avere coniuge e figli in vita. Nella stessa dichiarazione il concessionario dovrà indicare colui o coloro che dovranno occuparsi della sua tumulazione ed essere perciò informati della concessione acquisita.
In  caso di decesso antecedente al 75 esimo anno di età da parte di un coniuge, si consente all’altro di prenotare un loculo adiacente,ove disponibile, a quello del defunto.

DURATA DELLA CONCESSIONE
La durata di concessione è la seguente:
* 99 anni, per le aree destinate alla costruzione di Tombe di Famiglia o Cappelle;
* 50 anni per i loculi ;
* 30 anni per ossari e cellette cinerarie;
* 30 anni per le aree privilegiate
decorrenti dalla data della concessione o della tumulazione.
Nell’ultimo anno della concessione e comunque prima del compimento del suo termine di scadenza, l’avente diritto può chiedere il rinnovo della stessa presentando apposita istanza compilando apposito modulo disponibile presso l’ufficio servizi demografici o scaricabile da questo link.
La concessione può essere rinnovata, una sola volta, per la seguente durata:
• i loculi  per un periodo di 10 anni, previo pagamento della tariffa vigente per quella tipologia al momento della richiesta di rinnovo;
• gli ossari e cellette cinerarie per 10 anni previo pagamento della tariffa vigente per quella tipologia al momento della richiesta di rinnovo;
• le aree privilegiate per 30 anni previo pagamento della tariffa vigente per quella tipologia al momento della richiesta di rinnovo

PROCEDURE
La concessione, regolata da un contratto tipo il cui schema è adottato con atto dal Dirigente responsabile del servizio, viene rilasciata per quanto attiene loculi, ossari e cinerari, aree privilegiate in seguito all’assegnazione del manufatto, entro 30 giorni dall’istanza,previo pagamento dei dovuti oneri concessori, mentre per quanto attiene le cappelle entro 60 giorni dall’assegnazione dell’area.


Regolamento per la disciplina delle concessioni cimiteriali

Vai alla MODULISTICA relativa ai servizi cimiteriali.

 Torna su



Primi piani
Elenco primi piani





Leader+

Mayors For Peace

Città dell'olio

Città del vino

Parco Minerario Naturalistico di Gavorrano

Teatro delle Rocce di Gavorrano

Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane