TARES - TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI

TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES)

Tributo in vigore fino al 31/12/2013.

A partire dal 1° gennaio 2014 il nuovo tributo è la TARI.


NOVITA` - aggiornamento del 12/02/2014

E’ stata approvata la delibera (n. 15/2014) che consente la rateizzazione del pagamento del saldo della TARES, superiore a 250 euro, in tre rate con scadenza al 28/02/2014, 30/04/2014 e 30/06/2014.
Il contribuente potrà richiedere la rateizzazione utilizzando l’apposito modello e scegliendo il numero delle rate, fino ad un massimo di due, oltre la prima alle quali verranno applicati gli interessi al tasso legale.

LOGO FILE PDF Modello richiesta rateizzazione TARES


Importante

VERSAMENTO MAGGIORAZIONE TARES 2013 - quota dovuta allo Stato
NUOVA SCADENZA: 24 Gennaio 2014
In base all`art.1 comma 680 della Legge di Stabilità 2014 (n. 147 del 27/12/2013), che si riporta integralmente, la scadenza del versamento della maggiorazione TARES - quota dovuta allo Stato è stato ulteriormente posticipato al 24 Gennaio 2014.

"Art. 1 - Comma 680
In vigore dal 1 gennaio 2014

680.  È differito al 24 gennaio 2014 il versamento di cui all`articolo 1, comma 5, del decreto-legge 30 novembre 2013, n. 133. Alla stessa data del 24 gennaio 2014, fermo restando l`accertamento delle relative somme nel 2013, è comunque effettuato il versamento della maggiorazione standard della TARES, di cui al comma 13 dell`articolo 14 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, ove non eseguito entro la data del 16 dicembre 2013. I comuni inviano il modello di pagamento precompilato, in tempo utile per il versamento della maggiorazione. "

MODALITA` DI CALCOLO DELLA MAGGIORAZIONE PER SERVIZI INDIVISIBILI

Importo Maggiorazione Servizi Indivisibili = 0,30 X superficie utile : 365 giorni X giorni di occupazione (arrotondato matematicamente al centesimo di Euro)

ESEMPI DI CALCOLO:

abitazione 100 mq occupata per l’intero anno 0,30 X 100 mq=  € 30,00
abitazione 100 mq occupata per 250 giorni (0,30 x 100mq ): 365 X 250=20,54= € 20,00
Abitazione di 70 mq e garage di 20 occupata per l’intero anno 0,30 x (70mq + 20 mq) = € 27,00
n.b. nell’f24 inserire n. immobili 2
Abitazione di 80 mq occupata per l’intero anno con riduzione per distanza dal cassonetto oltre i 500 mq

0,12 x 80 mq = 9,60 = € 9,00

(0,12 maggiorazione ridotta del 60%)

Abitazione di 80 mq occupata per 120 giorni  con riduzione per distanza dal cassonetto oltre i 500 mq

(0,12 x 80) : 365 x 120 = 3,15 = € 3,00

(0,12 maggiorazione ridotta del 60%)

 

Lo stesso calcolo si applica anche alle utenze non domestiche (uffici, negozi, bar ….)

Si fa presente che, ove non ci siano state modifiche, i mq possono essere desunti dalla cartella arrivata per il pagamento dell’acconto TARES 2013.

Questo calcolo va effettuato per tutti gli immobili occupati e pagato con un unico versamento indicando il numero degli immobili, anch’esso desumibile dalla cartella di acconto TARES, ove non ci siano state modifiche. 

MODALITA` DI VERSAMENTO

Il versamento va effettuato tramite F 24, reperibile sia alla banca che al uff. postale,  da compilarsi come nell’esempio:

immagine esemplificativa del modello di pagamento unificato

Versamento per i residenti all’estero

effettuare un bonifico direttamente in favore della Banca d’Italia, ai fini dell’accreditamento delle somme al bilancio dello Stato, utilizzando il codice IBAN: IT 96 G 01030 72251 000063102259   -  SWIFT "PASCITM1G98".

Come causale del versamento devono essere indicati:

- il codice fiscale o la partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;
- la sigla “MAGG. TARES”, il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili e il codice tributo 3955;
- l’annualità di riferimento.


Dal 1/1/2013, l’art.14 D.L. n.201/2011, convertito in L. n. 2014/2011, ha istituito il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, in sostituzione della Tassa Smaltimento Rifiuti applicata nel Comune di Gavorrano fino al 31/12/2012.

Per l’applicazione del tributo le utenze sono suddivise in:

Utenze domestiche
Utenze non domestiche

Dichiarazione

Modalità di calcolo del tributo

Regolamento e tariffe

Codici tributo e modalità di pagamento

DICHIARAZIONE

Il contribuente è tenuto a presentare la dichiarazione entro il 10 Gennaio dell`anno successivo al verificarsi dei seguenti presupposti:

    inizio del possesso, dell’occupazione o della detenzione di immobili;
    variazione degli immobili posseduti, occupati o detenuti;
    per i soggetti non residenti, variazione della composizione del nucleo familiare;
    verificarsi o venir meno dei presupposti per il riconoscimento della riduzione previste dal presente regolamento;
    nel caso di decesso del contribuente, da parte dei familiari conviventi, dei co-obbligati o degli eredi dello stesso;
    cessazione del possesso, dell’occupazione o della detenzione.

ATTENZIONE: Se non sono intervenute modifiche, sono fatte salve le precedenti dichiarazioni già effettuate ai fini della Tassa Smaltimento Rifiuti.

Torna su
 
MODALITA` DI CALCOLO DEL TRIBUTO

Tariffa per le utenze domestiche:

- parte fissa: è espressa in euro per unità di superficie (€ / mq)
- parte variabile: è espressa in euro in dipendenza della numerosità degli occupanti; le classi previste sono da 1 a 6 componenti

Tariffa per le utenze non domestiche:

- parte fissa: è espressa in euro al mq
- parte variabile: è espressa in euro al mq

Utenze Domestiche

Importo annuale parte fissa = superficie utile * tariffa fissa
L’importo annuale parte fissa sarà quindi rapportato all’effettivo periodo di tassazione [Importo parte fissa] = [Importo annuale parte fissa] / 365* [giorni di tassazione]

Importo annuale parte variabile = tariffa variabile commisurata al n.ro componenti (tabella da 1 a 6 componenti)
L’importo annuale parte variabile sarà quindi rapportato all’effettivo periodo di tassazione [Importo parte variabile] = [Importo annuale parte variabile] / 365 * [giorni di tassazione]

Importo totale annuale = Importo annuale p. fissa + importo annuale p. variabile

Importo Maggiorazione Servizi Indivisibili = tariffa Add. Servizi Indivisibili * superficie utile

L’importo Addizionale Servizi Indivisibili sarà quindi rapportato all’effettivo periodo di tassazione:

Importo Maggiorazione Servizi Indivisibili = [Importo Addizionale Servizi Indivisibili] / 365 * [giorni di tassazione] arrotondato matematicamente al centesimo di Euro

Importo Addizionale Provinciale = Importo totale annuale arrotondato * 5% arrotondato matematicamente al centesimo di Euro

Importo Lordo totale = [Importo totale annuale arrotondato] + [Importo Addizionale Servizi Indivisibili] + [Importo Maggiorazione Provinciale]

ESEMPIO:

abitazione 100 mq con 3 componenti, occupata per 250 giorni

 importo annuale parte fissa=100*1,373= 173,30/356*250= 94,04 = € 94,00

importo annuale parte variabile=212,715/365*250= 145,69= 146,00

importo totale annuale= 94,00+146,00= € 240,00

Importo Maggiorazione Servizi Indivisibili= (0,30*100)/365*250=20,54= € 20,00

Importo Addizionale Provinciale= 240,00*5%= € 12,00

Importo Lordo totale=240,00+20,00+12,00= € 272,00

Utenze NON Domestiche

Importo annuale parte fissa = superficie utile * tariffa fissa

L’importo annuale parte fissa sarà quindi rapportato all’effettivo periodo di tassazione [Importo parte fissa] = [Importo annuale parte fissa] / 365 * [giorni di tassazione]

Importo annuale parte variabile = superficie utile * tariffa variabile
L’importo annuale parte variabile sarà quindi rapportato all’effettivo periodo di tassazione [Importo parte fissa] = [Importo annuale parte fissa] / 365 * [giorni di tassazione]

Importo totale annuale = Importo annuale p. fissa + importo annuale p. variabile

Importo Maggiorazione Servizi Indivisibili = tariffa Magg. Servizi Indivisibili (0,30 euro* superficie utile)

L’importo Maggiorazione Servizi Indivisibili sarà quindi rapportato all’effettivo periodo di tassazione:

Importo Maggiorazione Servizi Indivisibili = [Importo Addizionale Servizi Indivisibili] /365* [giorni di tassazione] arrotondato matematicamente al centesimo di Euro

Importo Addizionale Provinciale = Importo totale annuale totale arrotondato * 5% arrotondato matematicamente al centesimo di Euro

Importo Lordo totale = [Importo totale annuale arrotondato] + [Importo Maggiorazione Servizi Indivisibili] + [Importo Addizionale Provinciale]

ESEMPIO:

ufficio di 70 mq occupato per 160giorni

Importo annuale parte fissa=(70*2,390)/365*160=167,3/365*160=73.33=€ 73,00

Importo annuale parte variabile=(70*3,600)/365*160=1110,465= €110,00

Importo totale annuale= 73,00+110,00= €183,00

Importo Maggiorazione Servizi Indivisibili = (70*0,30)/365*160=9,20= €9,00

Importo Addizionale Provinciale= 183,00*5%= 9,15= € 9,00

Importo Lordo totale = 183,00+9,00+9,00= € 201,00

Si sottolinea che è onere del contribuente provvedere alla liquidazione del tributo e al relativo versamento.

A tutti i contribuenti che hanno presentato la dichiarazione Tares o che sono attualmente nella banca dati Tarsu verrà inviato tramite posta ordinaria l`F24 con l’importo dovuto per l’anno 2013, al netto delle 2 rate già inviate in precedenza, con la distinta indicazione dell’importo relativo al Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi e alla maggiorazione erariale.
L`F24 può essere utilizzato ai fini del versamento dell’imposta qualora non siano intervenute modifiche dal momento della dichiarazione.

ATTENZIONE: Si invitano i contribuenti che non dovessero ricevere tale comunicazione a contattare l’Ufficio Tributi entro le scadenze per il versamento:

- 16/12/2013 maggiorazione servizi indivisibili - Stato
- 28/02/2014 saldo TARES (Deliberazione commissariale n. 14 del 09/12/2013)

Torna su

REGOLAMENTO e TARIFFE

Con delibera commissariale n. 5 del 27/11/2013 è stato approvato il Regolamento  per  l`applicazione del Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi e con delibera commissariale n. 7 del 27/11/2013 sono state approvate le tariffe.

 regolamento

 delibera commissariale n. 7 del 27/11/2013

 Allegato 1

 Allegato 2 - tariffe utenze domestiche

 Allegato 3 - tariffe utenze non domestiche

 Allegato 4

 Allegato 5

 Allegato 6

Torna su

CODICI TRIBUTO e MODALITA` DI PAGAMENTO

Il pagamento è da effettuarsi tramite il modello F24, compilando la “SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI”

Nel campo “codice ente/codice comune” indicare il codice D948 corrispondente al comune di Gavorrano

I codici tributo sono:

“3944” “TARES – tributo comunale sui rifiuti e sui servizi – art. 14, d.l. n. 201/2011 e succ. modif.”
“3955” “MAGGIORAZIONE – art. 14, c. 13, d.l. n. 201/2011 e success. modif.”

 esempio di Compilazione F24
 
Per quanto riguarda il versamento della TARES da parte dei residenti all’estero si deve precisare che nel caso in cui tale versamento non possa essere eseguito tramite modello F24, i contribuenti devono:

- relativamente al tributo di cui al comma 29 dell’art. 14 del D. L. n. 201 del 2011contattare direttamente il comune;
- relativamente alla maggiorazione TARES, effettuare un bonifico direttamente in favore della Banca d’Italia,ai fini dell’accreditamento delle somme al bilancio dello Stato, utilizzando il codice IBAN: IT 96 G 01030 72251 000063102259   -  SWIFT "PASCITM1G98".

Come causale del versamentodevono essere indicati:

- il codice fiscale o la partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;
- la sigla “MAGG. TARES”, il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili e il codice tributo 3955;
- l’annualità di riferimento.

La copia di entrambe le operazioni deve essere inoltrata al Comune per i successivi controlli.

 Modello F24

Torna su



Primi piani
Elenco primi piani





Leader+

Mayors For Peace

Città dell'olio

Città del vino

Parco Minerario Naturalistico di Gavorrano

Teatro delle Rocce di Gavorrano

Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane