Attivita` ed atti approvati

Attività svolta per il rinnovo degli strumenti urbanistici

Procedure attivate dal Comune di Gavorrano per l`adeguamento degli strumenti urbanistici 

- Il Comune di Gavorrano è dotato di Piano Strutturale approvato con Deliberazione C.C. n. 40 del 11/08/2006

- Il Comune di Gavorrano è dotato di Regolamento Urbanistico approvato con Deliberazione C.C. n. 10 del 11/08/2009.

- con delibera della Giunta Comunale n° 78 del 29/6/2015, il Comune ha espresso l’intenzione di avviare l’iter per una variante generale di revisione del regolamento urbanistico con l`approvazione e la pubblicazione di bando pubblico per la presentazione di manifestazione di interesse da soggetti privati;

− con delibera n° 103 del 21/9/2015 la Giunta Comunale ha manifestato la volontà dell’Amministrazione Comunale di procedere ad una variante generale del piano strutturale in adeguamento alle norme del PIT regionale vigente ed alle norme di carattere idrogeologico previste dai regolamenti regionali e ed alla redazione del Piano Operativo Comunale (ex RU) in conformità a quanto previsto dalla LR 65/14;

- con la stessa delibera della Giunta Comunale n° 103 del 21/9/2015 è stata manifestata la volontà dell’Amministrazione Comunale di precedere alla redazione di variante anticipatoria normativa al Piano Operativo Comunale (ex RU) il cui iter si concluderà prima dell`avvio del procedimento delle varianti generali del piano strutturale e del nuovo POC.

Avvio del Procedimento

In data 22/01/2018, con deliberazione della Giunta Comunale n. 7, si è dato avvio al procedimento relativo alla variante generale del Piano Strutturale e redazione del nuovo Piano Operativo Comunale (POC), nonché avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS).

Per visionare l’atto ed i relativi allegati:

Del. G.C. 7/2018

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

Attività intraprese dall`atto di avvio del procedimento

Con protocollo n° 4261 del 8/3/2018 la Regione Toscana osservato quanto segue:

"La scelta che il Comune di Gavorrano ha compiuto è stata quella di utilizzare per la definizione del territorio urbanizzato i criteri di cui all’articolo 4 della L.R. n. 65/2014, senza utilizzare le possibilità offerte dalle norme transitorie della legge regionale. In relazione all`individuazione dei perimetri dell`art. 4 della L.R. 65/2014 e degli ambiti da sottoporre a copianificazione, che l`Amministrazione ha scelto di rimandare ad una fase successiva, si ricorda che ai sensi del DPGR 5 luglio 2017, n. 32/R tali perimetri devono essere già individuati in fase di avvio del procedimento, tenendo conto che i medesimi potranno essere oggetto di approfondimenti nelle successive fasi procedurali”.

L`attività quindi intrapresa dall`avvio del procedimento con l`insediamento della nuova amministrazione, avvenuto nel giugno 2018, è stata quella di contattare i proprietari delle cosiddette aree di frangia che hanno manifestato l`interesse per le nuove previsioni urbanistiche per permettere una migliore definizione del territorio urbanizzato, conforme a quanto previsto dalla LR 65/14 ed integrare l`avvio del procedimento del gennaio 2018, con nuovi contenuti aggiornati.

Sono state indette n° 5 riunioni con i proprietari delle aree per definire gli interessi per le nuove previsioni urbanistiche in linea con quanto disposto dall`articolo 4 delle LR 65/14.

Di questi incontri sono stati redatti dei report.



Primi piani
Elenco primi piani





Leader+

Mayors For Peace

Città dell'olio

Città del vino

Parco Minerario Naturalistico di Gavorrano

Teatro delle Rocce di Gavorrano

Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane