Il Parco Minerario

 

Il Parco Naturalistico Minerario di Gavorrano si estende nell'ampia regione delle Parco Naturalistico Minerario Colline Metallifere della Toscana Meridionale a pochi chilometri dal mare (Golfo di Follonica – Mar Tirreno) ed è caratterizzato da rilievi collinari con ripidi pendii, coperti da una rigogliosa macchia mediterranea, fra i quali spiccano il Monte Calvo (468 m slm) e il Monte Calvino (454 m slm).
Sugli opposti versanti del Monte Calvo si trovano gli abitati di Gavorrano e Ravi attualmente collegati da un complesso sistema minerario (più di cento chilometri di sviluppo di cantieri e gallerie) realizzato a partire dalla fine del XIX fino agli anni '80 del XX secolo e finalizzato alla coltivazione del minerale di pirite (solfuro di ferro).

Parco Naturalistico MinerarioOggi il paesaggio storico del territorio di Gavorrano è profondamente segnato dalla presenza di numerosi castelli minerari, di grandi cave a cielo aperto, di resti di strutture per trattamento del minerale (laverie, dorr), di discariche, di pilastri delle teleferiche per il trasporto del minerale e di veri e propri villaggi minerari.

L’itinerario attraverso il Parco delle miniere parte da Gavorrano. Nei pressi del centro abitato a fianco della Galleria Impero sorge il centro visite dove si può attraversare un tratto di galleria scavata nella collina. Da Gavorrano bisogna spostarsi nel paese di Ravi dove sono da vedere le attrezzature complesse della miniera di Ravi Marchi in un anfiteatro naturale che guarda la vallata.

www.ParcoMinerario.it

»Le miniere di pirite di Gavorrano e Ravi